Argomento: Vinitaly

  • 5 Febbraio 2014

    Vinitaly International fa boom a New York

    Milano Finanza Grande successo per la prima tappa 2014 di Vinitaly International che ha animato nella serata di lunedì 3 il Metropolitan Pavillion di New York alla presenza di oltre 110 cantine italiane affiancate dai principali importatori locali. Nel corso dell'evento, inaugurato con la tradizionale Cerimonia d'apertura alla presenza del console generale della città, Natalia Quintavalle, e del direttore di Veronafiere, Giovanni Mantovani
  • 4 Ottobre 2013

    Vinitaly apre a Shanghai. Supporto delle imprese

    L'Arena Da Occidente a Oriente, Vinitaly International supporta e affianca i produttori italiani nelle più importanti sedi istituzionali e commerciali estere. Dopo la missione conclusasi l'altro ieri negli Usa a Washington, lunedì prossimo apre al19° piano del grattacielo The Center a Shanghai, alla sede di Ice, un ufficio per supportare le aziende vinicole italiane che approcciano il mercato asiatico. Per il vino, il mercato cinese è uno dei più promettenti e difficili al mondo. Già primo importatore mondiale per volumi e valore - sono quasi 120 milioni i litri di vino importati in Cina nei primi 5 mesi del 2013 (+26,5% sullo stesso periodo del 2012), pari a 610 milioni di dollari (+14%) - è al 3° posto nella graduatoria mondiale del consumo di vino rosso con un aumento del 5-6% annuo
  • 27 Giugno 2013

    Patto di ferro tra Vinitaly e Bordeaux

    Il Sole 24 Ore Patto di ferro tra Vinitaly e i francesi dell'Union des grands crus de Bordeaux (Ugcb). I vertici di Veronafiere e Ugcb hanno siglato un accordo quadriennale per coordinare le date delle rispettive manifestazioni ed evitare quindi sovrapposizioni dannose per tutti. I calendari dell'ultima edizione di Vinitaly e Semaine des Primeurs, in aprile, si sono sovrapposti il 9 e il 10 aprile. Un danno per entrambe perché i buyer hanno dovuto scegliere o sottoporsi a faticosi spostamenti. Dopo l'accordo i due eventi si svolgeranno fino a 4 giorni di distanza l'uno dall'altro. Solo nel 2014 le date saranno contigue.Una partnership che arriva qualche giorno dopo la chiusura di Vinexpo, il salone di riferimento francese che quest'anno ha visto un inatteso scivolone degli operatori internazionali.
  • 24 Giugno 2013

    Un Vinitaly da record anche sui social network

    L'Arena Un Vinitaly da record, in fiera e anche su twitter. L'edizione 2013 della manifestazione ha avuto un importante risultato sui social network, come testimoniano i numeri della ricerca (http://goo.gl/BVQQf) condotta da Irene Pasquetto, giornalista e blogger veronese, specializzata alla School of Data Journalism, e Alessandro Zonin, sociologo di formazione e business developer in una multinazionale americana nel settore dell'Information Technology. I due ricercatori hanno analizzato col metodo del «social network analysis» il riscontro che i quattro giorni di fiera (7-10 aprile 2013) hanno avuto sul web. «In un periodo storico in cui la buona riuscita di un evento, soprattutto se di taglio nazionale o internazionale, è misurata sempre di più in base al successo mediatico online
  • 11 Aprile 2013

    Vinitaly 2013 fa il tutto esaurito

    Milano Finanza Si è chiusa ieri con numeri in crescita rispetto all'anno precedente l'edizione 2013 del Vinitaly di Verona. «Abbiamo raggiunto quota 148 mila presenze, delle quali 53 mila dall'estero, provenienti da 120 Paesi», ha spiegato il presidente di Veronafiere Ettore Riello. Si tratta di «un risultato importante che per un settore di rilievo del made in Italy, che ancora traina la bilancia commerciale del Paese e dà lavoro e ricchezza ai territori e all' immagine dell' Italia nel mondo. L'incremento dei visitatori totali, pari al 6%, premia le oltre 4.200 aziende espositrici, in rappresentanza di più di 20 Paesi, che hanno investito nella manifestazione riconoscendone la centralità internazionale». «La crescita del 10% delle presenze estere rispetto al 2012», aggiunge Giovanni Mantovani, direttore generale dell'ente fieristico scaligero, «è accompagnato dalla grande qualità dei visitatori.
  • 10 Aprile 2013

    La contraffazione delle Indicazioni Geografiche italiane – Qualivita

    In una Europa che promuove la  produzione agroalimentare di qualità e dove le Indicazioni Geografiche non sono più economie marginali, quali sono le azioni da intraprendere per la tutela dei consumatori e delle imprese italiane che subiscono un serio danno dalla contraffazione? Con quali   azioni legali, commerciali e  politiche possiamo ottenere dei risultati? Partiamo dalle esperienze fatte e cerchiamo di dare delle risposte. Questo il tema della tavola rotonda che si è svolta presso lo stand MIPAAF del Vinitaly (Verona) l'8 aprile, organizzata dalla Fondazione ...
  • 9 Aprile 2013

    Bresaola e vini, un abbinamento vincente

    Il Giorno Allo stand del Ministero delle Politiche Agricole, durante la 47° edizione del Vinitaly, non solo pregiati rossi di Valtellina, ma anche ottimi bianchi ad accompagnare la Bresaola della Valtellina IGP nella degustazione guidata. Abbinamento nuovo ed azzeccato, gusto e territorio insieme, per raccontare nel migliore dei modi al pubblico due eccellenze del nostro territorio. Ha saputo davvero stupire la Valtellina presso lo stand istituzionale al Vinitaly 2013 che mostra una serie di degustazioni dei migliori prodotti italiani. A coinvolgere circa una quarantina di persone in due prestigiose degustazioni guidate sono stati Paola Dolzadelli, responsabile operativa del Consorzio per la Tutela del nome della Bresaola della Valtellina, ed Emilio Mottolini, sommelier e produttore di Bresaola. Le bresaole in degustazione sono state selezionate in base a diversi livelli di stagionatura ed abbinate a differenti tipologie di vino:
  • 9 Aprile 2013

    Mozzarella DOP, Vinitaly solidale

    Il Mattino Strano davvero il destino della mozzarella di bufala campana: per la seconda volta in cinque anni il suo destino si incrocia con il Vinitaly, e in entrambi i casi per un problema grave, definitivo, da sala di rianimazione. La prima fu nel 2008, ai tempi della diossina, e l'ondata di domande, interrogativi e paure fu poi sovrastata dallo scandalo del Spinello diMontalcino e dalla famosa copertina dell'Espresso, Velenltaly. Stavolta, dopo il lungo recupero, culminato in una lunga serie di trionfali degustazioni, è davvero difficile per gli operatori cercare di capire cosa stia succedendo. Una eutanasia di un prodotto di successo, che proprio in questi giorni di Fiera dovrebbe essere amato da tutti. L'assessore regionale Nugnes esce dalla rituale conferenza stampa con il volto teso, non c'è spazio persorrisi di circostanza: «Sono preoccupata davvero, stavolta la situazione può precipitare senza rimedio, so che il ministro Catania
  • 8 Aprile 2013

    Franco Ricci: “Diffondiamo la cultura del vino”

    QN È capo di Bibenda la casa editrice che edita la più autorevole e diffusa guida al vino italiano, ma è anche il presidente dell'associazione mondiale dei sommelier. Si chiama Franco (Maria) Ricci e da anni si batte per la cultura del vino. Ha avuto il coraggio di sfidare i guru delle degustazioni, i Master of Wine di Londra, dando vita al primo master italiano per laureare i super-sommelier e pure la Accademy di Los Angeles contro la quale ha vinto una causa per poter continuare a chiamare Oscar la manifestazione che premia i migliori vini d'Italia. Perché lei che guida i somelier non va a Verona? «Perché Vinitaly da anni è un'occasione persa. Per uno strano gioco di calendario Ais, l'associazione dei sommelier, e Vinitaly compiono 50 anni di vita insieme. Ebbene la Fiera è diventata importantissima, ma ha prodotto solo spazi commerciali. Poteva diventare il luogo in cui il vino italiano veniva promosso
  • 3 Aprile 2013

    Tre aziende nel Consorzio per la promozione della piadina

    Il Resto del Carlino Nel primo Consorzio di promozione della Piadina Romagnola, che raggruppa 14 soci iniziali, quattro arrivano dal Ravennate, 3 dei quali dalla Bassa Romagna: Gitoma di Bagnacavallo, Deco Industrie di Bagnacavallo e Graziano Piadina Romagnola di Massa Lombarda. Quindi il territorio ravennate, e quello lughese in particolare, è per ora ben rappresentato nel primo ente di tutela in difesa di questo prodotto, conosciuto e celebrato nel mondo. Obiettivo del Consorzio, presieduto dal riccionese Elio Simoni, realizzare iniziative tese alla valorizzazione del prodotto, soprattutto a seguito dell'importante traguardo del riconoscimento IGP (per ora transitorio su scala nazionale, in attesa che si esprima in merito la Commissione Europea). Il battesimo del fuoco per la piadina del Consorzio è previsto al Vinitaly (Verona 7-10 aprile), dove la piadina romagnola sarà il 'pane ufficiale'
  • 22 Marzo 2013

    Il sistema fieristico e la sfida di Vinitaly: l’Italia che ci prova

    Il settore rappresenta una risorsa per il Paese. La vetrina di Verona, buoni risultati per il vino.
  • 19 Marzo 2013

    La contraffazione delle Indicazioni Geografiche italiane

    Si svolgerà a Verona, al Vinitaly, lunedì 8 aprile, alle ore 11.45, nello spazio del Ministero delle politiche agricole e forestali, una tavola rotonda organizzata dalla Fondazione Qualivita, dal tema “La contraffazione delle indicazioni geografiche italiane e la violazione del “Made in Italy”.