Argomento: Parlamento Italiano

  • 12 Giugno 2019

    CSQA alla Camera dei Deputati – Legalità e sostenibilità del Made in Italy

    Maria Chiara Ferrarese, vicedirettore CSQA, interviene al Convegno "Legalità e sostenibilità del Made in Italy" alla Camera dei deputati sulla necessità di uno standard di unico per la certificazione di sostenibilità dei prodotti, delle  imprese e dei territori italiani come fattore di competitività globale delle aziende made in Italy. Organizzato dal Presidente della Commissione Agricultura Filippo Gallinella l’incontro ha permesso anche il racconto della Best Practices dello standard di Zucchi 1810 “Olio extra vergine di oliva 100% Italiano Sostenibile”. Fonte: CSQA ...
  • 2 Febbraio 2017

    Pecorino Romano DOP: 12 mila aziende appese a un filo, prezzo del latte dimezzato

    Una delegazione di allevatori sardi della Cia incontra a Roma i presidenti delle Commissioni competenti di Camera e Senato. Chiedono una trattativa istituzionale per salvare il comparto e tutta l'agricoltura isolana: un piano d'emergenza, con l'attivazione del Fondo di Garanzia e mutui al "de minimis", e un progetto di medio termine con accordi di filiera, investimenti e un piano sul marchio di qualità Sardegna. Agricoltori sardi in fermento. Mentre montano le proteste di piazza per la crisi generale del settore ovicaprino, la Cia-Agricoltori Italiani con una delegazione di allevatori sardi ...
  • 11 Ottobre 2016

    Mozzarella di Bufala Campana DOP tracciabile e controllata, la Commissione Anticontraffazione a Caserta

    Mercoledì 12 ottobre, alle 12.30, nella nuova sede del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana DOP nelle Regie Cavallerizze della Reggia di Caserta, si terrà la conferenza stampa di presentazione dei risultati della missione parlamentare su tracciabilità e sistemi di controllo nella filiera della Mozzarella di Bufala Campana DOP. Quattordici membri della Commissione Anticontraffazione parteciperanno alla missione casertana su tracciabilità e sistemi di controllo nella filiera bufalina. Un record di presenze che testimonia la grande attenzione al comparto della Mozzare...
  • 5 Luglio 2016

    C’è la banca delle terre agricole

    Arriva la banca delle terre agricole. Verrà istituita entro tre mesi  presso l'Ismea. Il suo data base sarà accessibile gratuitamente dal sito dell'istituto. L'obiettivo è fornire un inventario completo della domanda e dell'offerta dei terreni e delle aziende agricole, resisi disponibili anche a seguito di abbandono dell'attività produttiva e di prepensionamenti. La banca raccoglierà, organizzerà e darà pubblicità alle informazioni sulle caratteristiche naturali, strutturali e infrastrutturali dei fondi, su modalità e condizioni per la cessione e l'acquisto degli stessi, nonché ...
  • 15 Giugno 2016

    Settimane decisive per il Testo unico sul vino

    Nella filiera del vino c'è molta attesa per la sorte del Testo unico della vite e del vino, all'esame della Commissione agricoltura della Camera, che contiene la disciplina organica della coltivazione della vite e della produzione e del commercio del vino. Il testo è il frutto dell'unificazione di progetti di legge di iniziativa parlamentare integrati da emendamenti approvati nel corso dell'esame finora svolto in sede referente. Sull'approvazione del provvedimento il ministro delle politiche agricole Maurizio Martina è molto ottimista. Tuttavia il Governo è stato invitato dalla ...
  • 16 Dicembre 2015

    Olio extra vergine d’oliva, filiera a difesa dell’origine

    La filiera olivicolo olearia è in allarme per il rischio che le truffe sull'origine dell'olio extra vergine d'oliva non vengano severamente punite. L'articolo 4 dello schema di decreto legislativo sulle sanzioni inerenti il regolamento comunitario 29/2012, infatti, prevede che, «salvo il fatto costituisca reato», una falsa o ingannevole designazione dell'origine in etichetta venga punita con una sanzione amministrativa da 1.600 a 9.500 euro. Lo schema di decreto legislativo prevede la stessa sanzione per le aziende che riportino in etichetta «segni, figure o illustrazioni in sostituzione ...
  • 9 Luglio 2014

    Con il tappo anti-frodi l’olio extravergine è più tutelato

    Il Mattino di PadovaUn'altra misura per tutelare i produttori di olio extravergine: gioiscono i seicento olivicoltori dei Colli Euganei. Il Parlamento ha infatti recentemente introdotto l'obbligo del tappo antirabbocco per le bottiglie di olio extravergine d'oliva presenti nei ristoranti, evitando così il ricorso a prodotti che non hanno nulla a che fare con quello originario. La nuova norma, emendamento approvato nell'ambito della legge comunitaria in discussione alla Camera, piace alla Coldiretti: "È una sacrosanta forma di tutela"
  • 2 Luglio 2014

    Una bicamerale antipirateria

    Italia Oggi Il neopresidente Mario Catania: nuove leggi contro i falsi e non solo agroalimentare, ma lotta alla contraffazione a 360°. Con un obiettivo: non fermarsi alle riflessioni, ma proporre indicazioni per migliorare la legislazione interna e internazionale. Guiderà con questi punti fermi la Commissione parlamentare di inchiesta per i fenomeni della contraffazione Mario Catania, deputato di Scelta civica ed ex ministro delle politiche agricole, nominato nei giorni scorsi presidente. Il neopresidente parla di come funzionerà la Commissione dei suoi poteri di inchiesta equiparabili a quelli dell'autorità giudiziaria, ma si tratta di situazioni estreme, sarà più importante  riuscire a fare un lavoro approfondito di esame
  • 28 Gennaio 2014

    Mozzarella di Bufala Campana DOP, proroga dimezzata

    Il MattinoEmendamento al decreto sull'entrata in vigore del doppio stabilimento. Torna la scure della legge sul doppio stabilimento per il comparto della Mozzarella di Bufala Campana DOP. Rischia di essere dimezzata la già contestatissima proroga di un anno all'entrata in vigore della legge 205/2008, in base alla quale non sarà più possibile produrre nello stesso opificio formaggi o latticini e il prodotto Mozzarella di Bufala Campana DOP. La commissione Affari costituzionali del Senato ha approvato un emendamento-chiave per il settore. Lo ha fatto in sede di conversione in legge del decreto «Mille proroghe»
  • 20 Gennaio 2014

    Richiesta Indicazione d’origine. Mozzarelle e salumi come l’extravergine

    CorrierEconomia - Corriere del Mezzogiorno La pugliese Colomba Mongiello ha presentato una mozione - firmata da tutti i deputati Pd - per impegnare il governo a emanare norme sull'etichettatura di latte e derivati e di prodotti di carni suine, così come è stato fatto per l'olio d'oliva. L'iniziativa è stata adottata anche dagli altri gruppi e quindi alla fine è stato votato un testo unitario cui l'esecutivo dovrà dare una risposta puntuale. Il settore agroalimentare rappresenta il 17% del Pil, di cui 53 miliardi arrivano dal settore agricolo: 34 i miliardi per la bilancia commerciale arrivati dalla filiera nel 2013
  • 9 Gennaio 2014

    Questo Parlamento fa perdere l’etichetta al made in Italy

    Libero Mercato La tutela del made in Italy torna al centro del dibattito politico. Ieri alla Camera era in programma la discussione di sette mozioni (in rappresentanza dell'intero arco parlamentare) che chiedono al governo un impegno concreto sull'etichettatura dei prodotti agroalimentari. Oltre al made in Italy tarocco di cui sono letteralmente invasi negozi e supermercati ai quattro angoli del mondo (e che vale 60 miliardi di euro) ci sono pure a casa nostra migliaia di finti prodotti italiani che fanno concorrenza sleale ai veri.
  • 23 Ottobre 2013

    Possibile sforbiciata per gli enti agricoli

    Italia Oggi Agea sotto scacco. Il Parlamento lavora all'accorpamento, il Ministro dell'agricoltura Nunzia De Girolamo annuncia il restyling. 2Con i presidenti delle Commissioni agricoltura del Senato, Roberto Formigoni e della Camera Luca Sani intendiamo presentare un emendamento per la riorganizzazione di Agea". Parole pronunciate dal Ministro a commento del ddl di stabilità deciso nei giorni scorsi dal governo e sbarcato ieri, nella sua stesura definitiva al senato. Il senatore Dario Stefano che punta a fondere Agecontrol e Sin attribuendone al ministro delle politiche agricole il controllo e la partecipazione azionaria. E a nominare un amministratore unico per l'agenzia per le erogazioni in agricoltura (oggi commissariata).