Argomento: EXPORT

  • 18 Settembre 2019

    Welsh Lamb IGP e Welsh Beef IGP torna sul mercato italiano

    L’Agnello Gallese Igp è pronto per una nuova stagione sul mercato italiano. Nonostante l’incertezza legata al tema Brexit, il 2019-2020 si preannuncia un anno già ricco di importanti novità, a conferma che la carne ovina made in Wales è sempre più apprezzata dai consumatori e dai professionisti del settore. La ripresa delle esportazioni coincide con un momento delicato per la vita politica dell’UK, ma la situazione non spaventa i rappresentanti del comparto zootecnico d’oltremanica. Recentemente il parlamento di Westminster ha approvato una legge anti no deal costringendo ...
  • 18 Settembre 2019

    Arancia Rossa di Sicilia IGP: campagna in vista del Capodanno cinese

    Una campagna di promozione dell'Arancia Rossa di Sicilia IGP sul mercato cinese in tempo utile per il capodanno locale che cade a fine gennaio, finanziamento di una missione di giornalisti cinesi per il progetto "Le vie della Zagara" del Distretto degli agrumi dell'Isola, una missione di ispettori per l'ampliamento delle quote di export e una missione di contatto con buyer cinesi. Di questo si è discusso al Maas (mercato agro alimentari siciliani) di Catania nel corso di un incontro tra le aziende accreditate all'export in Cina (Barbera International, Oranfrizer, Paim Fruit, OP Esperidio, OP ...
  • 17 Settembre 2019

    Agroalimentare, pronti dazi USA su merci UE

    Nuovo passo nello scontro commerciale tra USA e UE sull'aviazione civile, che potrebbe coinvolgere prodotti di tutti i settori. Il Wto ha notificato in via preliminare e confidenziale a Bruxelles e Washington la stima delle compensazioni che gli Usa possono chiedere all`Ue per gli aiuti illegali ricevuti da Airbus. Quando il documento sarà reso pubblico, Trump potrà dare seguito all`annuncio di tariffe punitive non solo su aerei e parti di aerei prodotte in Europa, ma anche su una lunghissima lista di prodotti industriali e agroalimentari, incluse vini e formaggi italiani. La notizia ...
  • 16 Settembre 2019

    L`export fa volare i vini italiani DOP

    Erano 53-55 milioni di ettolitri nel 2018 ( +31% su base annua), di cui quasi 20 milioni indirizzati verso i mercati esteri. Saranno probabilmente (secondo la stima congiunta di Unione Italiana Vini, Ismea e Assoenologi) 46 milioni di ettolitri (-16% su base annua) nel 2019. Resteremo comunque leader mondiali nella produzione di vino, anche perché i diretti competitor (Francia e Spagna) caleranno pure loro. Primi produttori, secondo esportatori (in valore) dietro la Francia con 6,2 miliardi di euro (i francesi stanno tra gli 8,5 e i 9 miliardi). Il boom del vino italiano si chiama export, ...
  • 16 Settembre 2019

    Arancia Rossa di Sicilia IGP in Cina una chance, non un flop

    Secondo Giovanni Selvaggi, presidente del Consorzio Arancia Rossa di Sicilia IGP "La via per la Cina non è breve né agevole e iniziare a esportare le arance siciliane attraverso la più grande piattaforma di e-commerce cinese o utilizzando il canale aereo o navale non è, a nostro avviso, affatto un flop. Le imprese del settore agroalimentare, gli imprenditori agricoli, gli associati del Consorzio di tutela Arancia Rossa di Sicilia IGP, tra questi, sanno bene quanto, al di là degli strilli propagandistici rilanciati dai media, sia difficile conquistare spazio e fatturato all'estero. Il ...
  • 11 Settembre 2019

    L’agroalimentare IG traina l’export sardo al più 7%

    Le piccole imprese di food and drink fanno crescere l'export (+7% nel primo semestre) e gli occupati (+13% in cinque anni). In Sardegna sono 10.544 gli addetti del settore alimentare e delle bevande. Otto lavoratori su 10, l'85,8%, pari a 9.043, sono impiegati nelle micro e piccole imprese (realtà con meno di 49 dipendenti). Nel solo comparto artigiano operano 5.733 lavoratori, il 54,4% di tutta la forza lavoro del settore. Sono alcuni risultati del rapporto nazionale dell'Ufficio Studi di Confartigianato. Tra i migliori clienti ci sono il Giappone, gli Stati Uniti, Germania, Regno Unito, ...
  • 9 Settembre 2019

    Il rilancio dell’export passa dall’Extra-UE, anche per l’agroalimentare

    Brasile, Emirati Arabi Uniti e India: sono le tre destinazioni che rappresenteranno per l'export italiano delle geografie chiave. Infatti saranno le esportazioni verso paesi extra-Ue a trainare la nostra economia e in particolare è atteso un significativo aumento delle esportazioni italiane con un tasso medio annuo del +4,8% tra il 2019 e il 2022 verso i paesi dell'area extra Ue, tra i quali, appunto, spiccano Brasile, Emirati Arabi Uniti e India, verso i quali l'export del made in Italy ha la possibilità di crescere di ulteriori 2,5 miliardi nei prossimi quattro anni rispetto ai 12,4 del ...
  • 5 Settembre 2019

    Chianti DOP modifica del disciplinare in chiave export

    Cambia il disciplinare del Chianti DOP con la possibilità di alzare il limite zuccherino (a partire dalla vendemmia 2019-20), permettendo alle aziende di adeguarsi alle normative europee ma anche di venire incontro ai gusti dei mercati stranieri, soprattutto statunitensi, sudamericani ed orientali, che amano vinipiù morbidi. Un cambiamento frutto di un percorso iniziato da tempo e che potrà rendere il Chianti DOP più competitivo in Asia e Cina. Un cambiamento importante, permetterà alle aziende di produrre vini in grado di venire maggiormente incontro ai gusti dei mercati stranieri, ...
  • 5 Settembre 2019

    Il San Daniele conquista Canada e Giappone L’export cresce del 2%

    SAN DANIELE. Cresce l'export del prosciutto crudo di San Daniele che da gennaio a giugno 2019 ha registrato un incremento del 2% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Positivo l'andamento delle esportazioni extra europee cresciute del 10% grazie ai risultati di Canada e Giappone. «Un trend di crescita interessante - è quanto evidenziato dal Consorzio -, che conferma sempre più l'apprezzamento di un'eccellenza dell'agroalimentare made in Italy quale la Dop San Daniele nei mercati internazionali». Per quanto riguarda le esportazioni verso i Paesi dell'Unione europea, si ...
  • 29 Luglio 2019

    Vino Italiano: aumenta il valore, diminuisce la quantità esportata

    L'Istat riporta in questi giorni, infatti, un nuovo record per le etichette italiane vendute nel mondo, che arrivano a superare i 6,2 miliardi di euro di fatturato, con un aumento di 200 milioni in 12 mesi; vi è poi un'elaborazione sui dati dell' Osservatorio Qualivita Wine che dettaglia l'aumento di valore nei differenti paesi +4% per Stati Uniti e Germania, +10,1% per la Francia (!) e +7,5% per la Svezia. Giappone pressoché invariato, flessione per Cina e Russia (-2,4%), dove continuiamo a essere deboli, e aumenti significativi in mercati relativamente inediti come Polonia, Australia e ...
  • 26 Luglio 2019

    Asiago DOP, export + 6,4% da gennaio ad aprile 2019

    Ottimi risultati, nei primi quattro mesi del 2019, per l’export dell’Asiago DOP che cresce, rispetto agli stessi mesi del 2018, del 6,4% confermando il primato degli Stati Uniti e segnando buone performace nel Regno Unito, in Messico e Brasile. Prospettive positive si aprono a Singapore, dopo l’inserimento della tipicità veneto-trentina tra le denominazioni d’origine riconosciute nell’accordo tra la UE e il Paese. Da gennaio ad aprile 2019, le esportazioni di Asiago DOP negli Stati Uniti raggiungono una crescita del 34,7% a quantità e un aumento del prezzo medio del 2,2%. A ...
  • 22 Luglio 2019

    Consorzio Mozzarella di Bufala Campana DOP, missione americana contro i dazi

    Dazi e tutela dell’eccellenza made in Italy, missione americana per la mozzarella di bufala campana Dop. Il Consorzio di Tutela lancia il pressing istituzionale contro i dazi aggiuntivi ventilati da Trump sui formaggi made in italy, che penalizzerebbero fortemente l’export della bufala campana. Per questo il direttore del Consorzio, Pier Maria Saccani, è volato a Washington per una serie di incontri bilaterali e un obiettivo chiaro: far capire quanto sia dannosa la scelta di ulteriori gabelle su un’eccellenza che piace molto ai consumatori Usa. Proprio gli Stati Uniti rappresen...
  • 10 Luglio 2019

    ISMEA – Export vino+8% in quantità e +4% in valore, nei primi tre mesi del 2019

    Dopo la battuta d'arresto del 2018, tornano a crescere i quantitativi di vino spediti oltre frontiera. Secondo le elaborazioni di ISMEA su dati Istat, l'export vinicolo nazionale ha raggiunto 4,9 milioni di ettolitri nei primi tre mesi del 2019, con un incremento dell'8% sullo stesso periodo dell'anno precedente. Meno che proporzionale l'aumento in valore (+4%), a causa della flessione dei prezzi -  soprattutto del vino sfuso -  di riflesso a una vendemmia particolarmente abbondante. Con il 29% di prodotto in più nelle cantine, sottolinea l'ISMEA, la progressione delle esportazioni ...
  • 10 Luglio 2019

    Vino Nobile di Montepulciano DOP, in etichetta la dicitura “Toscana”

    "Vino Nobile di Montepulciano. Denominazione di origine controllata e garantita. Toscana”. Dopo l’adozione della modifica anche da parte del Ministero, sarà questa la dicitura obbligatoria per il Vino Nobile di Montepulciano, dopo che la Regione Toscana nella data dell’8 luglio ha approvato le modifiche al disciplinare della prima Docg italiana che avrà, tra le prime della regione, l’obbligatorietà di indicare la dicitura “Toscana”. Delibera che accoglie la richiesta unanime dell’interprofessione rappresenta dal Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano. Le modifiche ...
  • 28 Giugno 2019

    Ue-Mercosur: ancora problemi su vini, formaggi e DOP

    Aperture sostanziali e immediate per i vini e i prodotti lattiero-caseari, particolare attenzione ai prodotti DOP e IGP, posizione difensiva su riso e pollame. Sono le questioni ancora aperte del negoziato Ue-Mercosur che interessano di più l'Italia, secondo diverse fonti europee. La trattativa, dopo oltre 20 anni, è arrivata alle fasi finali con un incontro di livello politico iniziato ieri sera, ripreso stamattina e ancora in corso, tra i vertici della Commissione Ue da un lato, e i ministri degli esteri di Argentina, Brasile, Paraguay e Uruguay dall'altro. Sarebbe il primo accordo ...
  • 27 Giugno 2019

    Dazi, Grana Padano DOP: eccesso di protezionismo, condanna per il futuro

    “Stiamo assistendo ai prodromi di una tempesta perfetta. Le prospettive e le tendenze di crescita delle esportazioni internazionali inducono a pensare che entro quattro anni, ovvero nel 2023, raggiungeremo la parità tra i consumi nazionali ed esteri dei due formaggi porta bandiera del made in Italy. Sia per il Grana Padano sia per il Parmigiano Reggiano, infatti, l’export rappresenta oggi il 40% delle vendite totali, a fronte di un mercato interno in flessione a causa dell’aggressione dei similari. Perciò serve lungimiranza da parte delle istituzioni, nazionali e sovranazionali, per ...