Argomento: CONSORZI DI TUTELA

  • 4 Luglio 2019

    Situazione dei Salumi Piacentini DOP

    Nonostante il perdurare della difficile situazione di mercato, dovuta anche alle continue allarmanti comunicazioni, la crescente attenzione verso i Salumi Piacentini DOP, manifestata dalle grandi catene commerciali, dalle gastronomie di qualità, dal comparto della ristorazione e dal turismo enogastronomico, testimonia che l’intenso lavoro svolto in termini di valorizzazione dal Consorzio di Tutela Salumi DOP Piacentini sta producendo risultati concreti e duraturi. Questo ha contribuito a fronteggiare e a superare, i difficili momenti scanditi dal perdurare di una difficile e lunghissima ...
  • 2 Luglio 2019

    Finto Asiago DOP degli USA in tribunale

    Il Consorzio tutela formaggio Asiago contro Citterio per tutelare il marchio dop che la società alimentare lombarda sta commercializzando negli Stati Uniti senza il logo rosso e giallo che identifica il prodotto originale. Il Consorzio tutela formaggio Asiago, ha subito cercato di trovare un accordo con la Citterio ma senza alcun risultato. Il colosso alimentare lombardo, che ha anche uno stabilimento negli Stati Uniti e registra un fatturato annuo di circa 250 milioni di euro, ha spiegato che non poteva obbligare l’azienda a stelle e strisce a cui ha concesso l’uso del marchio di ...
  • 28 Giugno 2019

    Aceto Balsamico di Modena IGP, si prevede una buona annata

    È già stato archiviato come un incidente di percorso il calo del 7% registrato lo scorso anno nella produzione di Aceto Balsamico di Modena IGP. Sette milioni di litri in meno - per l'esattezza da 97 a 90 - dovuti a una vendemmia che nel 2017, a livello europeo, è stata disastrosa a causa del meteo, con una resa dell'uva scesa addirittura del 40% e i prezzi delle materie prime (vino e mosto) alle stelle, tanto da frenare un mercato che ad ogni modo continua sfiorare il miliardo di euro sul fatturato al consumo. «Ma già da quest'anno contiamo di risalire ai livelli precedenti », ...
  • 28 Giugno 2019

    Olio Garda DOP protagonista al WardaGarda

    Torna la due giorni dedicata all’olio Garda DOP, alla sua zona di produzione e agli uliveti che si affacciano sulle acque del lago di Garda. WardaGarda è la manifestazione dedicata a chi vuole scoprire tutte le qualità dell’olio Garda DOP, in programma sabato 7 e domenica 8 settembre a Corte Torcolo di Cavaion Veronese (VR). L’evento, giunto alla sua quarta edizione, è promosso dal Consorzio Olio Garda DOP con il contributo della Regione Veneto e con l’organizzazione della Pro Loco di Cavaion Veronese. Protagonista della manifestazione, oltre all’olio del Garda, sarà Alessandro ...
  • 27 Giugno 2019

    Arancia Rossa di Sicilia IGP, aperta la campagnia adesioni 2019/2020

    È aperta la campagna di adesione al Consorzio di tutela Arancia Rossa di Sicilia IGP per la campagna agrumaria 2019/2020. La campagna è rivolta ai produttori di arance rosse di Sicilia (Tarocco, Moro e Sanguinello) dei territori compresi nelle zone di produzione. Il termine per il rinnovo delle adesioni è fissato al 31 luglio 2019. Per coloro che aderiscono per la prima volta al Consorzio il termine è fissato al 30 settembre. Per informazioni consultare il sito http://www.tutelaaranciarossa.it/ “Veniamo da una buona annata per il nostro prodotto che è cresciuto sia in termini di ...
  • 26 Giugno 2019

    Consorzio Grana Padano DOP, si pensa a forme marchiate Milano – Cortina 2026

    “Forme di Grana Padano marchiate Milano-Cortina 2026”. L’idea è del Consorzio Grana Padano, il prodotto DOP più consumato del mondo, con quasi 5 milioni di forme annue, e giunge il giorno dopo la decisione di Losanna di assegnare all’Italia i giochi olimpici invernali 2026. “Dopo aver realizzato forme ‘dedicate’ a Expo 2015 – spiega Nicola Cesare Baldrighi, presidente del Consorzio di Tutela del Grana Padano DOP – siamo già al lavoro per capire in che modo possiamo contribuire a valorizzare questo grandissimo successo italiano nel nostro Paese e nel mondo. La nascita ...
  • 26 Giugno 2019

    Il Parmigiano Reggiano DOP conquista tutti da nove secoli grazie a caratteristiche uniche

    La forma cilindrica, la crosta spessa e di colore paglierino, la consistenza granulosa. Nulla in una forma di Parmigiano Reggiano DOP è lasciato al caso. Ogni dettaglio, nel suo piccolo, risulta fondamentale per produrre uno dei simboli più caratteristici non solo dell'Emilia Romagna, ma dell'Italia culinaria nel suo complesso. Ed è forse proprio per questa minuziosa attenzione al particolare che, lungo i quasi mille anni di vita, il suo successo non ha conosciuto battute d'arresto. Le origini del Parmigiano Reggiano risalgono al Medioevo. Intorno al XII secolo, presso i monasteri bener....
  • 26 Giugno 2019

    Mortadella Bologna IGP, un grande simbolo della tradizione dal Seicento a oggi

    La storia della Mortadella ha origini molto profonde e antiche, da ricercare nei territori dell'antica Felsina etrusca e della Bonomia dei Galli Boi. La nascita ufficiale di una ricetta potrebbe però esser fatta convenzionalmente risalire al 1661, anno in cui il Cardinale Farnese emanò un editto che ne regolava la produzione. Originariamente, il suo consumo era riservato all'élite, ma con lo sviluppo dell'industria salumiera, iniziato gradualmente nell'Ottocento, la mortadella diventa un prodotto accessibile a tutti. Dal luglio 1998, le è stata riconosciuta la denominazione IGP ...
  • 26 Giugno 2019

    Prosecco DOP, il Regno Unito conferma il primato assoluto

    Consenso confermato, sia pure ormai senza più sorprese dati i numeri inarrestabili delle esportazioni verso il mercato britannico, per il Prosecco DOP al “Taste of London”, l’immancabile appuntamento con i migliori cibo, bevande e occasioni di divertimento che si svolge tutti gli anni in giugno, al Regent’s Park della capitale inglese. Da mercoledì 19 a domenica 23 giugno, in un clima asciutto e fresco tranne qualche goccia nella giornata inaugurale, le bollicine delle cantine venete e friulane in tandem con Grana Padano DOP hanno attratto nei propri spazi una quota rilevante dei ...
  • 25 Giugno 2019

    Il Pecorino Toscano DOP a New York incontra Lidia Bastianich

    Visita d’eccezione per il Pecorino Toscano DOP al Summer Fancy Food Show, fiera internazionale dell’enogastronomia in corso a New York fino a martedì 25 giugno. Nello stand del Consorzio tutela Pecorino Toscano DOP, il direttore Andrea Righini ha accolto Lidia Bastianich, madre dello chef Joe Bastianich, ma anche chef a sua volta, scrittrice, personaggio televisivo molto noto negli Stati Uniti, fra i giudici dell’edizione italiana di Masterchef Junior, reality per piccoli aspiranti cuochi e premiata più volte per i suoi programmi di cucina. Fonte: Consorzio Tutela Pecorino Toscano ...
  • 25 Giugno 2019

    L’Anguria Reggiana IGP più forte dei cambiamenti climatici

    L'Anguria Reggiana IGP è più forte dei cambiamenti climatici. E con il protocollo firmato nelle scorse ore con Confesercenti sarà sempre più presente nei negozi». A dirlo è Mauro Torelli (socio Cia), titolare dell'azienda agricola di Campagnola e tra i maggiori produttori del frutto d'eccellenza del territorio reggiano. Nel 2018 nell'area di produzione sono stati prodotti oltre 100mila quintali di angurie, di cui ben 10 mila `marchiate' con il simbolo IGP: sono state coltivate dalle 14 aziende agricole che compongono l'Associazione produttori Anguria Reggiana. Fonte: Il Resto del ...
  • 25 Giugno 2019

    Il Chianti Classico DOP celebrato dal New York Times

    Il New York Times celebra il Chianti Classico DOP. Lo fa con un articolo sul sito online di ieri a firma di Eric Asimov, critico enologico del prestigioso giornale americano dal 2004. Uno spot per il Chianti Classico e per le vendite negli Usa e oltre confine, con l'export che registra una crescita costante. L'articolo, dal titolo «Chianti Classico, oltre il fiasco», ne esalta la qualità e le caratteristiche, aggiungendo tuttavia che viene talvolta «snobbato», perché - come scrive Asimov - ad eccezione di qualche eccellente ristorante italiano, non molte liste di vini lo mettono in ...
  • 21 Giugno 2019

    Il termine “balsamico” tutelato contro le evocazioni

    Dopo anni di azioni di vigilanza, tutela e battaglie legali, è arrivata nei giorni scorsi un’autorevole conferma giudiziale dell’operato dei due Consorzi di tutela: l’uso del termine “balsamico” costituisce un’evocazione delle denominazioni tutelate. Ripercorriamo brevemente la storia del provvedimento. Negli ultimi due anni il Tribunale di Bologna ha affrontato due processi relativi alla questione dell’uso del termine “balsamico” per condimenti alimentari. Entrambi i casi trovavano la loro genesi da procedimenti amministrativi gestiti dall’Ispettorato Controllo ...
  • 21 Giugno 2019

    Un giro d’affari per oltre un miliardo di euro per la Mozzarella di Bufala Campana DOP

    La Mozzarella di Bufala Campana DOP corre alla stessa velocità di un brand premium del settore automobilistico, generando un giro di affari di 1 miliardo e 218 milioni di euro. È quanto emerge dallo studio di Svimez sull’impatto socio-economico della filiera bufalina. Si tratta della prima analisi nel Mezzogiorno sul valore di un prodotto a denominazione di origine, realizzata per il Consorzio di Tutela Mozzarella di Bufala Campana DOP e presentata ieri in conferenza stampa al Palazzo della Borsa di Milano. In base ai dati Svimez, per ogni euro di prodotto fatturato dai soci del ...
  • 21 Giugno 2019

    Riso del Delta del Po IGP, approvazione modifiche Statuto Consorzio – GURI n. 144

    ITALIA - Approvazione delle modifiche allo statuto del Consorzio di tutela del Riso del Delta del Po IGP Fonte: GURI n. 144 del 21/06/2019
  • 21 Giugno 2019

    La Mozzarella di Bufala Campana DOP vale 1,2 miliardi di euro

    La Mozzarella di Bufala Campana DOP è un brand affidabile e consolidalo che genera mi giro di aIlari di 1 miliardo e 218 milioni. II dato emerge dallo stadio di Sviniez sull'impatto socio-economico della filiera bufalina, presentato al palazzo della borsa di Milano dal direttore dell'associazione, Luca Bianchi, insieme al presidente del Consorzio, Domenico Raimondo e al direttore Pier Maria Saccani. Era atteso anche il vicepremier e ministro dello sviluppo economico, Luigi di Maio, ma ha dato forfait. «Sono stato positivamente colpito e stupito su alcuni aspetti dello studio - afferma il ...